Edgar Lee Masters (1868-1950), Spoon River 27

Edgar Lee Masters (1869-1950), American poet.

Emily Sparks

WELL, Emily Sparks, your prayers were not wasted,

Your love was not all in vain.

I owe whatever I was in life

To your hope that would not give me up,

To your love that saw me still as good.

Dear Emily Sparks, let me tell you the story.

I pass the effect of my father and mother;

The milliner’s daughter made me trouble

And out I went in the world,

Where I passed through every peril known

Of wine and women and joy of life.

One night, in a room in the Rue de Rivoli,

I was drinking wine with a black-eyed cocotte,

And the tears swam into my eyes.

She though they were amorous tears and smiled

For thought of her conquest over me.

But my soul was three thousand miles away,

In the days when you taught me in Spoon River.

And just because you no more could love me,

Nor pray for me, nor write me letters,

The eternal silence of you spoke instead.

And the Black-eyed cocotte took the tears for hers,

As well as the deceiving kisses I gave her.

Somehow, from that hour, I had a new vision

Dear Emily Sparks!

(Ebbene, Emily Sparks, le tue preghiere non sono state sprecate, / Il tuo amore non è stato tutto vano. / Devo tutto quello che sono stato nella vita / Alla tua speranza che non mi mollava, / Al tuo amore che mi vedeva ancora buono. / Cara Emily Sparks, lascia che ti racconti la storia. / Sorvolo sugli effetti di mio padre e mia madre; / La figlia del modista mi ha messo nei guai / E sono andato per il mondo, / Dove ho attraversato ogni pericolo conosciuto / Vino e donne e gioia di vivere. / Una notte, in una stanza di rue de Rivoli, / bevevo vino con una cocotte dagli occhi neri, / E le lacrime mi bagnarono gli occhi. / Lei pensava che fossero lacrime d’amore e sorrideva / Per aver pensato di avermi conquistato. / Ma la mia anima era a tremila miglia di distanza, / Ai tempi in cui mi insegnavi a Spoon River. / E solo perché non potevi più amarmi, / Né pregare per me, né scrivermi lettere, / L’eterno silenzio parlava di te in tua vece. / E la cocotte dagli occhi neri prese le lacrime per le sue, / Così come i baci ingannevoli che le ho dato. / In qualche modo, da quel momento, ho avuto una nuova visione / Cara Emily Sparks!)

Informazioni su Marco Vignolo Gargini

Marco Vignolo Gargini, nato a Lucca il 4 luglio 1964, laureato in Filosofia (indirizzo estetico) presso l’Università degli Studi di Pisa. Lavora dal 1986 in qualità di attore e regista in rappresentazioni di vario genere: teatro, spettacoli multimediali, opere radiofoniche, letture in pubblico. Consulente filosofico e operatore culturale, ha scritto numerose opere di narrativa tra cui i romanzi "Bela Lugosi è morto", Fazi editore 2000 e "Il sorriso di Atlantide", Prospettiva editrice 2003, i saggi "Oscar Wilde – Il critico artista", Prospettiva editrice 2007 e "Calciodangolo", Prospettiva editrice 2013, nel 2014 ha pubblicato insieme ad Andrea Giannasi "La Guerra a Lucca. 8 settembre 1943 - 5 settembre 1944", per i tipi di Tra le righe libri, nel 2016 è uscito il suo "Paragrafo 175- La memoria corta del 27 gennaio", per i tipi di Tra le righe libri; è traduttore di oltre una trentina di testi da autori come Poe, Rimbaud, Shakespeare, Wilde. Nel 2005 il suo articolo "Le poète de sept ans" è stato incluso nel 2° numero interamente dedicato a Arthur Rimbaud sulla rivista Cahiers de littérature française, nata dalla collaborazione tra il Centre de recherche sur la littérature français du XIX siècle della Università della Sorbona di Parigi e l’Università di Bergamo. È stato Presidente dell’Associazione Culturale “Cesare Viviani” di Lucca. Molte sue opere sono presenti sul sito www.romanzieri.com. Il suo blog è https://marteau7927.wordpress.com/ ****************** Marco Vignolo Gargini, born in Lucca July 4, 1964, with a degree in Philosophy (Aesthetic) at the University of Pisa. He works since 1986 as an actor and director in representations of various kinds: theater, multimedia shows, radio plays, readings in public. Philosophical counselor and cultural worker, has written numerous works of fiction, including the novels "Bela Lugosi è morto", Fazi Editore 2000 and "Il sorriso di Atlantide," Prospettiva editrice 2003, essays "Oscar Wilde - Il critico artista," Prospettiva editrice in 2007 and "Calciodangolo" Prospettiva editrice in 2013, in 2014 he published together with Andrea Giannasi "La guerra a Lucca. September 8, 1943 - September 5, 1944," for the types of Tra le righe libri, in 2016 he published "Paragrafo 175 - La memoria corta del 27 gennaio", for the types of Tra le righe libri; He's translator of more than thirty texts by authors such as Poe, Rimbaud, Shakespeare, Wilde. In 2005 his article "The poète de sept ans" was included in the 2nd issue entirely dedicated to Arthur Rimbaud in the journal "Cahiers de littérature française II", a collaboration between the Centre de recherche sur la littérature français du XIX siècle the Sorbonne University Paris and the University of Bergamo. He was President of the Cultural Association "Cesare Viviani" of Lucca. Many of his works are on the site www.romanzieri.com. His blog is https://marteau7927.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Letteratura, Libri, Poesia, Sisohpromatem, Traduzioni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...