Luigi Proietti (2 novembre 1940 – 2 novembre 2020)

https://static.sky.it/images/skysport/it/calcio/serie-a/2020/11/02/gigi-proietti-carriera/proietti_febbre_da_cavallo.jpg.transform/hero-mobile/14f43d9ad7fd3567d8367054553587c14a1b4ce5/img.jpg
https://romah24.com/prati/wp-content/uploads/sites/3/2018/12/gigi-proietti-1024x373.jpg

Anche Gigi Proietti ha levato le tende, anzi, il tendone. Era un attore che avrebbe potuto e dovuto lasciare un segno ben più marcato nel teatro italiano. Mezzi drammaturgici da spavento, Carmelo Bene se n’era accorto e lo aveva voluto nell’edizione del 1974 de La cena della beffe, Proietti aveva scelto l’intrattenimento, la leggerezza (A me gli occhi please fa testo) privandoci però di un bagaglio vocale e mimico che lo avrebbe reso impareggiabile. Non gli perdoniamo di aver sfornato tanti “proiettini” mancati, di aver voluto insegnare nel suo Laboratorio di Esercitazioni Sceniche quello che non si può insegnare. Forse Enrico Brignano può considerarsi abbastanza all’altezza del maestro, ma gli altri… stendiamo un velo pietoso! Se dovessi scegliere una prova d’attore che ci dimostra quanto sia stato grande Gigi Proietti non avrei dubbi: il doppiaggio di Donald Sutherland ne Il Casanova di Fellini. Lì troviamo tutto, le doti prosodiche, canore, timbriche, tonali, tutto. Il resto lo si trova su Wikipedia e negli articoli che escono oggi per ricordare l’ultimo erede di Ettore Petrolini.

Il mio omaggio personale consiste nella pubblicazione di tre suoi sonetti, anche qui proseguendo una tradizione romanesca illustre. Ne pubblicherò altri in seguito.

Ciao Gigi e forza Roma!

Gigi Proietti, Sonetti

Guardando Vittorio che dorme

Vittò, che brutto scherzo che c’hai fatto!

Ma che se fa così? Senza di’ gnente?

Te ne sei annato zitto, quatto quatto,

e m’hai fregato, insieme a tanta gente!

Ma famme un po’ capì: che gnente gnente

è tutta ‘na finzione? Nun fa’ er matto!

Nun è che stai a dormì serenamente,

poi t’arisveji e zompi come’un gatto?

Arzate, su, la recita è finita.

Vatte a cambià, ch’annamo ar ristorante;

semo attori, lo famo da ‘na vita…

Lì, cor bicchiere, strilleremo forte

 – rompendo li cojoni a chi è presente –

ch’ha da morì quella bojaccia Morte!

Er teatro

Viva er teatro, dove è tutto finto

ma gnente c’è de farzo, e questo è vero.

E ttu lo sai da prima, si ss’è ttinto, Otello, 

oppuramente è nero…

Nessun attore vero vô ffa’ ccrede,

spignenno forte su l’intonazzione,

che è ttutto vero quello che sse vede.

Lui vole fa’ vedè ch’è ‘na finzione.

Si je tocca morì sopra le scene

è vero che nun more veramente

sennò che, morirebbe così bbene?

Capiscilo da te, famme er piacere:

si morisse definitivamente

nun potrebbe morì tutte le sere!

Il derby di 2500 anni fa

Nun me ricordo ppiù si ffu un Orazzio

Ch’ammazzò con l’astuzzia tre Curiazzi

Oppuramente invece fu un Curiazzio

Che mannò ‘n’sepportura li tre Orazzi.

Comunque ancora adesso c’è, ‘sto strazzio,

e nun te sarvi, nun ce stanno cazzi:

quanno che ce sta er derby Roma-Lazzio

o stai coi Curiazzi o coll’Orazzi.

Fortuna che la sfida è cor pallone.

Allora se pugnava con pugnale

E p’er tifoso c’era più emozzione.

Tu penza ‘n’po’ come dev’esse stato:

eh, llì, si ‘na partita annava male,

avevi perzo tutto er campionato!                                             

Informazioni su Marco Vignolo Gargini

Marco Vignolo Gargini, nato a Lucca il 4 luglio 1964, laureato in Filosofia (indirizzo estetico) presso l’Università degli Studi di Pisa. Lavora dal 1986 in qualità di attore e regista in rappresentazioni di vario genere: teatro, spettacoli multimediali, opere radiofoniche, letture in pubblico. Consulente filosofico e operatore culturale, ha scritto numerose opere di narrativa tra cui i romanzi "Bela Lugosi è morto", Fazi editore 2000 e "Il sorriso di Atlantide", Prospettiva editrice 2003, i saggi "Oscar Wilde – Il critico artista", Prospettiva editrice 2007 e "Calciodangolo", Prospettiva editrice 2013, nel 2014 ha pubblicato insieme ad Andrea Giannasi "La Guerra a Lucca. 8 settembre 1943 - 5 settembre 1944", per i tipi di Tra le righe libri, nel 2016 è uscito il suo "Paragrafo 175- La memoria corta del 27 gennaio", per i tipi di Tra le righe libri; è traduttore di oltre una trentina di testi da autori come Poe, Rimbaud, Shakespeare, Wilde. Nel 2005 il suo articolo "Le poète de sept ans" è stato incluso nel 2° numero interamente dedicato a Arthur Rimbaud sulla rivista Cahiers de littérature française, nata dalla collaborazione tra il Centre de recherche sur la littérature français du XIX siècle della Università della Sorbona di Parigi e l’Università di Bergamo. È stato Presidente dell’Associazione Culturale “Cesare Viviani” di Lucca. Molte sue opere sono presenti sul sito www.romanzieri.com. Il suo blog è https://marteau7927.wordpress.com/ ****************** Marco Vignolo Gargini, born in Lucca July 4, 1964, with a degree in Philosophy (Aesthetic) at the University of Pisa. He works since 1986 as an actor and director in representations of various kinds: theater, multimedia shows, radio plays, readings in public. Philosophical counselor and cultural worker, has written numerous works of fiction, including the novels "Bela Lugosi è morto", Fazi Editore 2000 and "Il sorriso di Atlantide," Prospettiva editrice 2003, essays "Oscar Wilde - Il critico artista," Prospettiva editrice in 2007 and "Calciodangolo" Prospettiva editrice in 2013, in 2014 he published together with Andrea Giannasi "La guerra a Lucca. September 8, 1943 - September 5, 1944," for the types of Tra le righe libri, in 2016 he published "Paragrafo 175 - La memoria corta del 27 gennaio", for the types of Tra le righe libri; He's translator of more than thirty texts by authors such as Poe, Rimbaud, Shakespeare, Wilde. In 2005 his article "The poète de sept ans" was included in the 2nd issue entirely dedicated to Arthur Rimbaud in the journal "Cahiers de littérature française II", a collaboration between the Centre de recherche sur la littérature français du XIX siècle the Sorbonne University Paris and the University of Bergamo. He was President of the Cultural Association "Cesare Viviani" of Lucca. Many of his works are on the site www.romanzieri.com. His blog is https://marteau7927.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Notizie, Teatro. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...