Alberto Angela…

M’è bastato vedere solo alcuni istanti della trasmissione di Alberto Angela dedicata a Capri, ascoltare i cenni sulla “dubbia sessualità” dell’imperatore Tiberio, sulla “trasgressività” del barone francese Jacques d’Adelswärd-Fersen, e decidere di togliere, schifato, RaiUno per guardarmi un film. Se gli italiani continuano a sorbirsi queste trasmissioni, come hanno fatto da decenni con quelle del papà divulgatore, Piero Angela, credendo di ascoltare chissà quali preziose notizie, altri sanno attingere alle fonti primarie senza farsi imbambolare dalle chiacchiere che la tv di stato ci propina, a nostre spese, spacciandole per chissà quali primizie. Conosciamo la storia dell’imperatore Tiberio, avendo letto e tradotto sin dall’età del Liceo Tacito e Svetonio, di sicuro più prossimi cronologicamente alla figura del figlio adottivo di Augusto, per non parlare di altri storici che si sono occupati dell’argomento. Conosciamo la figura di Jacques d’Adelswärd-Fersen (1880-1923), poeta e scrittore, promotore nel 1905 della prima rivista a tematica omosessuale in lingua francese, Akadémos, ritiratosi a Capri nella sua Villa Lysis, dove visse fino alla morte con il compagno Nino Cesarini. Orbene, chi è informato non può far altro che sorridere, per non dire di peggio, di fronte alle nugae di Alberto Angela. Cicalecci che non fanno e non faranno mai farina, buoni per impressionare chi sa poco o nulla, i pisciculi, i “pesciolini” che sguazzavano tra le cosce dell’imperatore Tiberio (Suetonius, De vita Cæsarum, III Vita Tiberi, 44). C’è dell’altro. Quando Alberto Angela abbozza l’argomento dell’omosessualità eguaglia il padre, il quale, notoriamente, crede ancora che la sessualità sia, in sostanza, mera conservazione della specie. Questi qua, padre e figlio,  hanno delle lacune epistemologiche da emendare, data la manifestazione, seppur sobria, di una qualche omofobia. Insomma, i soldi pubblici sperperati servono per impinguare le tasche “angeliche”, finanziare disinformazione e incantare il popolo bue italiota. Per chi volesse divertirsi sul tema della sessualità-conservazione della specie, si consiglia la Metafisica dell’amore sessuale di Arthur Schopenhauer, edizione BUR, opera ovviamente superata dal punto di vista scientifico, però molto più interessante ed avvincente rispetto alle ciacole degli Angela.

 

Informazioni su Marco Vignolo Gargini

Marco Vignolo Gargini, nato a Lucca il 4 luglio 1964, laureato in Filosofia (indirizzo estetico) presso l’Università degli Studi di Pisa. Lavora dal 1986 in qualità di attore e regista in rappresentazioni di vario genere: teatro, spettacoli multimediali, opere radiofoniche, letture in pubblico. Consulente filosofico e operatore culturale, ha scritto numerose opere di narrativa tra cui i romanzi "Bela Lugosi è morto", Fazi editore 2000 e "Il sorriso di Atlantide", Prospettiva editrice 2003, i saggi "Oscar Wilde – Il critico artista", Prospettiva editrice 2007 e "Calciodangolo", Prospettiva editrice 2013, nel 2014 ha pubblicato insieme ad Andrea Giannasi "La Guerra a Lucca. 8 settembre 1943 - 5 settembre 1944", per i tipi di Tra le righe libri, nel 2016 è uscito il suo "Paragrafo 175- La memoria corta del 27 gennaio", per i tipi di Tra le righe libri; è traduttore di oltre una trentina di testi da autori come Poe, Rimbaud, Shakespeare, Wilde. Nel 2005 il suo articolo "Le poète de sept ans" è stato incluso nel 2° numero interamente dedicato a Arthur Rimbaud sulla rivista Cahiers de littérature française, nata dalla collaborazione tra il Centre de recherche sur la littérature français du XIX siècle della Università della Sorbona di Parigi e l’Università di Bergamo. È stato Presidente dell’Associazione Culturale “Cesare Viviani” di Lucca. Molte sue opere sono presenti sul sito www.romanzieri.com. Il suo blog è https://marteau7927.wordpress.com/ ****************** Marco Vignolo Gargini, born in Lucca July 4, 1964, with a degree in Philosophy (Aesthetic) at the University of Pisa. He works since 1986 as an actor and director in representations of various kinds: theater, multimedia shows, radio plays, readings in public. Philosophical counselor and cultural worker, has written numerous works of fiction, including the novels "Bela Lugosi è morto", Fazi Editore 2000 and "Il sorriso di Atlantide," Prospettiva editrice 2003, essays "Oscar Wilde - Il critico artista," Prospettiva editrice in 2007 and "Calciodangolo" Prospettiva editrice in 2013, in 2014 he published together with Andrea Giannasi "La guerra a Lucca. September 8, 1943 - September 5, 1944," for the types of Tra le righe libri, in 2016 he published "Paragrafo 175 - La memoria corta del 27 gennaio", for the types of Tra le righe libri; He's translator of more than thirty texts by authors such as Poe, Rimbaud, Shakespeare, Wilde. In 2005 his article "The poète de sept ans" was included in the 2nd issue entirely dedicated to Arthur Rimbaud in the journal "Cahiers de littérature française II", a collaboration between the Centre de recherche sur la littérature français du XIX siècle the Sorbonne University Paris and the University of Bergamo. He was President of the Cultural Association "Cesare Viviani" of Lucca. Many of his works are on the site www.romanzieri.com. His blog is https://marteau7927.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in LGBTQ, Media e comunicazione, Sisohpromatem, Televisione, Tv. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Alberto Angela…

  1. Maria ha detto:

    Una volta vidi una parte della sua trasmissione dove mentiva riguardo la costruzione delle torri gemelle… non mi fiderei nemmemo tanto delle cose che dice, soprattutto dopo aver visto quel video…

  2. sergiofalcone ha detto:

    Bravo! Finalmente qualcuno che ha il coraggio di dire le cose come stanno.
    Gli Angela non avranno mai il mio scalpo… Augh!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...