Jacopone da Todi, “La Veretate plange”

Risultati immagini per jacopone da todi

La Veretate plange, ch’è morta la Bontate,

mustr’a le contrate là ‘ve è vulnerata.

 

La Veretat’envita tutte le creature,

ché vengano al corrotto, ch’è de tanto dolore.

Celo terra mare, aier foco calore

fanno granne remore d’esta cosa ‘scuntrata.

 

Plange la Innocenzia: « En Adam fui firita,

‘n Cristo resuscitata; or so’ morta e perita.

Vendeca nostra eniuria, Magestat’enfinita,

ché veia om la fallita perla pena portata ».

 

La Lege naturale sì fa gran lamentanza

e fa uno tal corrotto, ch’è de granne pietanza:

« O Bontà nobelissima, chi ne farà vegnanza

de tanta iniquitanza, che de te è demustrata? »

 

La Lege moysaica con le dece Precepta

fanno granne romore de la Bontà deietta:

« O Bontà nobelissima, co’ te vedemo afflitta!

Chi ne farà vendetta, ch’è’ tanto desprezzata? ».

 

La Lege de la Grazia co lo so parentato

fanno clamor enn alto, sopr’el cel n’è passato:

« O Patre onipotente, pari adormentato

d’esto danno scuntrato, che onne cosa è guastata ».

 

L’alta Vita de Cristo co la Encarnazïone

fanno clamor sì alto sopr’onne clamasone;

clama la sua Dottrina, clama la Passione:

« Signor, fanne rasone, ch’e’ sia ben vendecata ».

 

La Divina Scriptura co la Filosofia

fanno corrotto granne con granne dolentìa:

« O Bontà nobelissima, nostro tesauro e via,

granne fo villania averte sì prostrata ».

 

L’Articul’ de la Fede so’ ensemor congregati:

« O lasci a nui dolenti, co’ simo desolati!

Nostra fatica e frutto sìmone derobati,

la vita en tal’ peccati non sia plu comportata ».

 

Le Vertute sì plango de uno amaro planto:

« O Bontà nobelissima, nostro tesauro e canto,

non trovamo remedio de lo dannaio tanto;

lo nostro dolor quanto nulla mente à stimata ».

 

Plango le Sacramenta: «Nui volemo morire

da poi che la Bontate vedemo sì perire;

non ne iova el vedere e no sapem do’ gire!

Vendeca, iusto Scire, che l’ò sì mal trattata ».

 

Li Doni de lo Spirito clamano ‘n alta voce:

« Vendeca nostra eniuria, alta, divina luce!

aguard’a lo naufragio che patem ‘n esta foce;

se ttu non ne si duce, perim ‘n esta contrata ».

 

Fanno granne corrotto l’alte Beatetute:

« Aguardace, Signore, co sim morte e abattute;

oi lasci a nui dolente, a que sim devenute!

Peio simo tenute ca vizia reprobata ».

 

Plango le Relïone e fanno gran lamento:

« Aguardace, Signore, a lo nostro tormento.

Poi la Bontat’è morta, simo en destrugemento;

como la polve al vento nostra vita è tornata! ».

 

Li Frutti de lo Spirito sì fanno gran remore:

« Vendeca nostra eniuria, alto, iusto Signore!

La Curia romana, c’à fatto esto fallore,

curriamoce a furore, tutta sia dissipata

.

Fase clamare Ecclesia le membra de Anticristo;

aguàrdace, Signore, no ‘l comportar plu quisso!

Pùrgala questa Ecclesia; e quel che c’è mal visso

sia en tal loco misso che purge so peccata

Informazioni su Marco Vignolo Gargini

Marco Vignolo Gargini, nato a Lucca il 4 luglio 1964, laureato in Filosofia (indirizzo estetico) presso l’Università degli Studi di Pisa. Lavora dal 1986 in qualità di attore e regista in rappresentazioni di vario genere: teatro, spettacoli multimediali, opere radiofoniche, letture in pubblico. Consulente filosofico e operatore culturale, ha scritto numerose opere di narrativa tra cui i romanzi "Bela Lugosi è morto", Fazi editore 2000 e "Il sorriso di Atlantide", Prospettiva editrice 2003, i saggi "Oscar Wilde – Il critico artista", Prospettiva editrice 2007 e "Calciodangolo", Prospettiva editrice 2013, nel 2014 ha pubblicato insieme ad Andrea Giannasi "La Guerra a Lucca. 8 settembre 1943 - 5 settembre 1944", per i tipi di Tra le righe libri, nel 2016 è uscito il suo "Paragrafo 175- La memoria corta del 27 gennaio", per i tipi di Tra le righe libri; è traduttore di oltre una trentina di testi da autori come Poe, Rimbaud, Shakespeare, Wilde. Nel 2005 il suo articolo "Le poète de sept ans" è stato incluso nel 2° numero interamente dedicato a Arthur Rimbaud sulla rivista Cahiers de littérature française, nata dalla collaborazione tra il Centre de recherche sur la littérature français du XIX siècle della Università della Sorbona di Parigi e l’Università di Bergamo. È stato Presidente dell’Associazione Culturale “Cesare Viviani” di Lucca. Molte sue opere sono presenti sul sito www.romanzieri.com. Il suo blog è https://marteau7927.wordpress.com/ ****************** Marco Vignolo Gargini, born in Lucca July 4, 1964, with a degree in Philosophy (Aesthetic) at the University of Pisa. He works since 1986 as an actor and director in representations of various kinds: theater, multimedia shows, radio plays, readings in public. Philosophical counselor and cultural worker, has written numerous works of fiction, including the novels "Bela Lugosi è morto", Fazi Editore 2000 and "Il sorriso di Atlantide," Prospettiva editrice 2003, essays "Oscar Wilde - Il critico artista," Prospettiva editrice in 2007 and "Calciodangolo" Prospettiva editrice in 2013, in 2014 he published together with Andrea Giannasi "La guerra a Lucca. September 8, 1943 - September 5, 1944," for the types of Tra le righe libri, in 2016 he published "Paragrafo 175 - La memoria corta del 27 gennaio", for the types of Tra le righe libri; He's translator of more than thirty texts by authors such as Poe, Rimbaud, Shakespeare, Wilde. In 2005 his article "The poète de sept ans" was included in the 2nd issue entirely dedicated to Arthur Rimbaud in the journal "Cahiers de littérature française II", a collaboration between the Centre de recherche sur la littérature français du XIX siècle the Sorbonne University Paris and the University of Bergamo. He was President of the Cultural Association "Cesare Viviani" of Lucca. Many of his works are on the site www.romanzieri.com. His blog is https://marteau7927.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Letteratura, Libri, Poesia. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...