In memoria del Dr. Ranieri Bientinesi

Ranieri Bientinesi

Oggi ricorre il centesimo anniversario della scomparsa di un illustre studioso di Montecarlo (LU), il Dr. Ranieri Bientinesi, nato il 10 gennaio 1896, laureato in Lettere, archivista di Stato, Capitano M. T. 89° reggimento fanteria e caduto il 24 maggio 1917 sul Carso per ferite riportate in combattimento. Nell’estratto dal Fasc. 3, anno IV, 1917 de “Gli Archivi Italiani” così fu ricordata la figura del Dr. Ranieri Bientinesi:

“Un altro lutto glorioso nel personale dei nostri Archivi di Stato; un altro nome da scriversi a lettere d’oro nell’albo dei prodi, che diedero generosamente la vita per l’indipendenza e la grandezza della Patria.

Il dott. Ranieri Bientinesi, valente impiegato nel R. Archivio di Pisa, cadeva sul Carso durante la vittoriosa azione del 24 maggio u. s., mentre, alla testa della sua compagnia, lanciavasi animoso all’assalto delle formidabili posizioni nemiche.

Nacque il Bientinesi a Orciano Pisano il 10 gennaio1886 da distinta ed agiata famiglia. Compiuti con lode i corsi ginnasiali e liceali nel Collegio Salesiano di Collesalvetti, volle, (titolo questo di molto onore per lui) poter frequentare l’Università senza essere ulteriormente d’aggravio a’ suoi genitori. Moltiplicò le proprie energie e la buona volontà, di cui diede sempre anche in seguito le più belle prove, ed ottenne. per esame di concorso, un posto gratuito nella R. Scuola Normale Superiore di Pisa; posto che seppe conservarsi per tutti e quattro gli anni universitari, avendo superata nei singoli esami la media prescritta dai regolamenti della Scuola.

Con una votazione molto lusinghiera, il 23 novembre 1907 conseguì la laurea in Lettere, avendo presentato come tesi uno studio intorno a «Un castello lucchese nel medio evo»; buono e accurato lavoro, nel quale egli illustra storicamente le vicende dell’antico Cerruglio, oggi Montecarlo di Lucca, paese natale della madre sua, che la dimora da tempo insieme con la famiglia.

ll Bientinesi dimostrò subito una particolare tendenza verso la carriera archivistica, la quale gli avrebbe permesso di accrescere notevolmente il patrimonio della propria cultura e di addestrarsi con profitto nella naturale palestra degli studi storici.”

Oltre alla tesi di laurea, inedita per la prematura scomparsa, il Dr. Ranieri Bientinesi pubblicò “Montecarlo: cenni storici sul castello e i dintorni” nel «Numero Unico» stampato in occasione del ripristino degli antichi privilegi dellas Collegiata di Sant’Andrea in Montecarlo.

Informazioni su Marco Vignolo Gargini

Marco Vignolo Gargini, nato a Lucca il 4 luglio 1964, laureato in Filosofia (indirizzo estetico) presso l’Università degli Studi di Pisa. Lavora dal 1986 in qualità di attore e regista in rappresentazioni di vario genere: teatro, spettacoli multimediali, opere radiofoniche, letture in pubblico. Consulente filosofico e operatore culturale, ha scritto numerose opere di narrativa tra cui i romanzi "Bela Lugosi è morto", Fazi editore 2000 e "Il sorriso di Atlantide", Prospettiva editrice 2003, i saggi "Oscar Wilde – Il critico artista", Prospettiva editrice 2007 e "Calciodangolo", Prospettiva editrice 2013, nel 2014 ha pubblicato insieme ad Andrea Giannasi "La Guerra a Lucca. 8 settembre 1943 - 5 settembre 1944", per i tipi di Tra le righe libri, nel 2016 è uscito il suo "Paragrafo 175- La memoria corta del 27 gennaio", per i tipi di Tra le righe libri; è traduttore di oltre una trentina di testi da autori come Poe, Rimbaud, Shakespeare, Wilde. Nel 2005 il suo articolo "Le poète de sept ans" è stato incluso nel 2° numero interamente dedicato a Arthur Rimbaud sulla rivista Cahiers de littérature française, nata dalla collaborazione tra il Centre de recherche sur la littérature français du XIX siècle della Università della Sorbona di Parigi e l’Università di Bergamo. È stato Presidente dell’Associazione Culturale “Cesare Viviani” di Lucca. Molte sue opere sono presenti sul sito www.romanzieri.com. Il suo blog è https://marteau7927.wordpress.com/ ****************** Marco Vignolo Gargini, born in Lucca July 4, 1964, with a degree in Philosophy (Aesthetic) at the University of Pisa. He works since 1986 as an actor and director in representations of various kinds: theater, multimedia shows, radio plays, readings in public. Philosophical counselor and cultural worker, has written numerous works of fiction, including the novels "Bela Lugosi è morto", Fazi Editore 2000 and "Il sorriso di Atlantide," Prospettiva editrice 2003, essays "Oscar Wilde - Il critico artista," Prospettiva editrice in 2007 and "Calciodangolo" Prospettiva editrice in 2013, in 2014 he published together with Andrea Giannasi "La guerra a Lucca. September 8, 1943 - September 5, 1944," for the types of Tra le righe libri, in 2016 he published "Paragrafo 175 - La memoria corta del 27 gennaio", for the types of Tra le righe libri; He's translator of more than thirty texts by authors such as Poe, Rimbaud, Shakespeare, Wilde. In 2005 his article "The poète de sept ans" was included in the 2nd issue entirely dedicated to Arthur Rimbaud in the journal "Cahiers de littérature française II", a collaboration between the Centre de recherche sur la littérature français du XIX siècle the Sorbonne University Paris and the University of Bergamo. He was President of the Cultural Association "Cesare Viviani" of Lucca. Many of his works are on the site www.romanzieri.com. His blog is https://marteau7927.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Anniversari. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...