Giovinezza…

padoa schioppa-fornero-poletti

Prima vi fu Tommaso Padoa Schioppa, ministro delle Finanze del secondo governo Prodi, che il 4 ottobre 2007 disse: «Mandiamo i bamboccioni fuori di casa», poi la ministra del Lavoro e del Welfare del governo Monti che il 22 ottobre 2012 affermò: «Non bisogna mai essere troppo choosy», ed infine il ministro del Lavoro dell’ultimo governo Gentiloni, Giuliano Poletti, che il 19 dicembre scorso ha dichiarato: «100mila giovani in fuga? Alcuni meglio non averli tra i piedi»… Questi giovani, così tanto vilipesi da una situazione politica ed economica disastrosa, criticati dai ministri che li considerano in fondo un peso, forse perché, dall’alto del loro status privilegiato, si sono dimenticati d’esser stati ragazzi, con speranze, obiettivi, pretese giustificate. In realtà, tutti questi interventi mostrano soltanto una totale mancanza di empatia, tipica della classe politica nostrana, un’incapacità profonda di mettersi nei panni di chi sta percorrendo il primo tratto della vita, il più duro e funestato. Intere generazioni di adulti e anziani hanno ostentato sempre ostilità nei confronti dei giovani, trattati come fannulloni, sciocchi, insolenti ecc.. Credo si tratti anche di un’invidia verso chi ha un aspetto più fresco, gradevole e una maggiore energia fisica, sessuale, intellettuale rispetto a chi ha superato una certa età. L’invidia dei vecchi si manifesta anche attraverso l’egoismo e il disprezzo, la volontà di non mollare la presa impedendo ad altri di prendere il loro posto. Credo che questo sia un motivo tra i più fondanti che ha reso il nostro contesto sociale così fiacco, statico, privo di prospettive. Giova ancora rileggere le parole di Umberto Galimberti in un’intervista rilasciata cinque anni fa. Temo che saranno attuali ancora per molto tempo. [1]

[1]  https://marteau7927.wordpress.com/2011/07/09/umberto-galimberti-i-vecchi-devono-fare-i-vecchi/

Informazioni su Marco Vignolo Gargini

Marco Vignolo Gargini, nato a Lucca il 4 luglio 1964, laureato in Filosofia (indirizzo estetico) presso l’Università degli Studi di Pisa. Lavora dal 1986 in qualità di attore e regista in rappresentazioni di vario genere: teatro, spettacoli multimediali, opere radiofoniche, letture in pubblico. Consulente filosofico e operatore culturale, ha scritto numerose opere di narrativa tra cui i romanzi "Bela Lugosi è morto", Fazi editore 2000 e "Il sorriso di Atlantide", Prospettiva editrice 2003, i saggi "Oscar Wilde – Il critico artista", Prospettiva editrice 2007 e "Calciodangolo", Prospettiva editrice 2013, nel 2014 ha pubblicato insieme ad Andrea Giannasi "La Guerra a Lucca. 8 settembre 1943 - 5 settembre 1944", per i tipi di Tra le righe libri, nel 2016 è uscito il suo "Paragrafo 175- La memoria corta del 27 gennaio", per i tipi di Tra le righe libri; è traduttore di oltre una trentina di testi da autori come Poe, Rimbaud, Shakespeare, Wilde. Nel 2005 il suo articolo "Le poète de sept ans" è stato incluso nel 2° numero interamente dedicato a Arthur Rimbaud sulla rivista Cahiers de littérature française, nata dalla collaborazione tra il Centre de recherche sur la littérature français du XIX siècle della Università della Sorbona di Parigi e l’Università di Bergamo. È stato Presidente dell’Associazione Culturale “Cesare Viviani” di Lucca. Molte sue opere sono presenti sul sito www.romanzieri.com. Il suo blog è https://marteau7927.wordpress.com/ ****************** Marco Vignolo Gargini, born in Lucca July 4, 1964, with a degree in Philosophy (Aesthetic) at the University of Pisa. He works since 1986 as an actor and director in representations of various kinds: theater, multimedia shows, radio plays, readings in public. Philosophical counselor and cultural worker, has written numerous works of fiction, including the novels "Bela Lugosi è morto", Fazi Editore 2000 and "Il sorriso di Atlantide," Prospettiva editrice 2003, essays "Oscar Wilde - Il critico artista," Prospettiva editrice in 2007 and "Calciodangolo" Prospettiva editrice in 2013, in 2014 he published together with Andrea Giannasi "La guerra a Lucca. September 8, 1943 - September 5, 1944," for the types of Tra le righe libri, in 2016 he published "Paragrafo 175 - La memoria corta del 27 gennaio", for the types of Tra le righe libri; He's translator of more than thirty texts by authors such as Poe, Rimbaud, Shakespeare, Wilde. In 2005 his article "The poète de sept ans" was included in the 2nd issue entirely dedicated to Arthur Rimbaud in the journal "Cahiers de littérature française II", a collaboration between the Centre de recherche sur la littérature français du XIX siècle the Sorbonne University Paris and the University of Bergamo. He was President of the Cultural Association "Cesare Viviani" of Lucca. Many of his works are on the site www.romanzieri.com. His blog is https://marteau7927.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Media e comunicazione, Notizie. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...