Sigle televisive

Io c’avevo una nonna pazza

(Fiorenzo Carpi-Dario Fo)

Sigla trasmissione Buonasera con… Franca Rame andata in onda dal 7 gennaio al 1º febbraio 1980 sulla Rete 2 della Rai

Io c’avevo una nonna pazza
che allevava gatti di pezza
abitava su una terrazza
e dormiva in una tinozza,
in una tinozza in riva al mare.
Si mangiava solo le cozze
coltivate nell’acqua nera
e non si beccava mai il colera,
né la peste, né il mal di mar.
[Coro:] Che nonna pa-azza!

Tante favole raccontava
storie matte a sgarampazzo
faceva tutto un gran papocchio:
streghe a cavallo d’un ranocchio
diavoli nani in fondo al mare
Mangiava solo i funghi matti
con la capocchia avvelenata,
se li mangiava in insalata
e non le veniva da vomitar.
[Coro:] Che nonna pa-azza! (x2)

“C’era una volta”, mi raccontava,
“un ragazzaccio, di nome Pinocchio,
che siccome era una gran mala razza
lo chiamavano Cappuccetto Rosso…”

[Coro:] “Ma nonna, non è così”
La nonna: “Zitta, tu!”
[Coro:] “Ma nonna, non è così”
La nonna: “Zitta, tu!”

“…Cappuccetto Rosso, detto “che spara”,
andava sempre armato di lupara:
una lupara caricata a palle
e sparava contro tutte le farfalle”

[Coro:] “Ma nonna, non è così”
La nonna: “Zitta, tu!”
[Coro:] “Ma nonna, non è così”
La nonna: “Zitta, tu!”

“Schiacciava i pomodori col trattore
e avvelenava i fiumi col cianuro
stappava i tappi delle petroliere
per inquinare di petrolio il mare”

[Coro:] “Ma nonna, non è così”
La nonna: “Zitta, tu!”
[Coro:] “Ma nonna, non è così”
La nonna: “Zitta, tu!”

“Nella foresta ci stava un lupo,
gentile e dolce, e bene educato,
che giocava a rincorrer gli elicotteri
svolazzanti proprio sopra i datteri”

[Coro:] “Ma nonna, non è così”
La nonna: “Zitta, tu!”
[Coro:] “Ma nonna, non è così”
La nonna: “Zitta, tu!”

“Cappuccetto Rosso un dì assaltò un lupo,
che, senza fiato, grida: Aiuto! Aiuto!
Poi lo cattura, mettendolo in un sacco,
Chiede alla nonna lupa un bel riscatto”

[Coro:] “Ma nonna, non è così”
La nonna: “Zitta, tu!”
[Coro:] “Ma nonna, non è così”
La nonna: “Zitta, tu!”

“Per fortuna passo un cacciator di là
che cacciava Cappuccetti Rossi… e PAM!
Spara un colpo e Cappuccetto Rosso è morto lì.
Salvo il lupo ma tutto zuppo di pipì.
Per lo spavento si sfasciò l’incanto,
il lupo si trasforma all’istante
in una bella strega tutta denti
e arrivarono tanti pretendenti:
tre orchi, sei rospi e tre serpenti.
E vissero tutti felici e contenti”

[Coro:] “Ma nonna, non è possibile, non è così”
La nonna: “Zitta, tu, zitta, tu, o di favole non te ne conto più!”

 

Informazioni su Marco Vignolo Gargini

Marco Vignolo Gargini, nato a Lucca il 4 luglio 1964, laureato in Filosofia (indirizzo estetico) presso l’Università degli Studi di Pisa. Lavora dal 1986 in qualità di attore e regista in rappresentazioni di vario genere: teatro, spettacoli multimediali, opere radiofoniche, letture in pubblico. Consulente filosofico e operatore culturale, ha scritto numerose opere di narrativa tra cui i romanzi "Bela Lugosi è morto", Fazi editore 2000 e "Il sorriso di Atlantide", Prospettiva editrice 2003, i saggi "Oscar Wilde – Il critico artista", Prospettiva editrice 2007 e "Calciodangolo", Prospettiva editrice 2013, nel 2014 ha pubblicato insieme ad Andrea Giannasi "La Guerra a Lucca. 8 settembre 1943 - 5 settembre 1944", per i tipi di Tra le righe libri, nel 2016 è uscito il suo "Paragrafo 175- La memoria corta del 27 gennaio", per i tipi di Tra le righe libri; è traduttore di oltre una trentina di testi da autori come Poe, Rimbaud, Shakespeare, Wilde. Nel 2005 il suo articolo "Le poète de sept ans" è stato incluso nel 2° numero interamente dedicato a Arthur Rimbaud sulla rivista Cahiers de littérature française, nata dalla collaborazione tra il Centre de recherche sur la littérature français du XIX siècle della Università della Sorbona di Parigi e l’Università di Bergamo. È stato Presidente dell’Associazione Culturale “Cesare Viviani” di Lucca. Molte sue opere sono presenti sul sito www.romanzieri.com. Il suo blog è https://marteau7927.wordpress.com/ ****************** Marco Vignolo Gargini, born in Lucca July 4, 1964, with a degree in Philosophy (Aesthetic) at the University of Pisa. He works since 1986 as an actor and director in representations of various kinds: theater, multimedia shows, radio plays, readings in public. Philosophical counselor and cultural worker, has written numerous works of fiction, including the novels "Bela Lugosi è morto", Fazi Editore 2000 and "Il sorriso di Atlantide," Prospettiva editrice 2003, essays "Oscar Wilde - Il critico artista," Prospettiva editrice in 2007 and "Calciodangolo" Prospettiva editrice in 2013, in 2014 he published together with Andrea Giannasi "La guerra a Lucca. September 8, 1943 - September 5, 1944," for the types of Tra le righe libri, in 2016 he published "Paragrafo 175 - La memoria corta del 27 gennaio", for the types of Tra le righe libri; He's translator of more than thirty texts by authors such as Poe, Rimbaud, Shakespeare, Wilde. In 2005 his article "The poète de sept ans" was included in the 2nd issue entirely dedicated to Arthur Rimbaud in the journal "Cahiers de littérature française II", a collaboration between the Centre de recherche sur la littérature français du XIX siècle the Sorbonne University Paris and the University of Bergamo. He was President of the Cultural Association "Cesare Viviani" of Lucca. Many of his works are on the site www.romanzieri.com. His blog is https://marteau7927.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Televisione, Tv. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...