Elio e le Storie Tese – Complesso del Primo Maggio

elio-e-le-storie-tese-complesso-primo-maggio-nuovo-album-biango-disco

 E questa è la canzone del complesso del Primo Maggio

che in genere si esibisce sotto il sole di pomeriggio

con la chitarra acustica scordata, calante

che la gente che balla a torso nudo neanche la sente

corre lu guaglione dentro al centro sociale

corre lu poliziotto che lo vuole acchiappare

corre lu metalmeccanico che brandisce una biella

corre quella col piercing che non è tanto bella

Complesso del primo maggio

Lu complesso del primo maggio

ti va riconosciuta una certa dose di coraggio

Complesso del primo maggio

Lu complesso del primo maggio

che quando ti sento sento che mi sento a disa(g)gio

E all’improvviso parte una canzone tipo Bregović… Bregović!

La musica balcanica ci ha rotto i coglioni

è bella e tutto quanto ma alla lunga… rompe i coglioni

Certo ne avrei senz’altro tutta un’altra opinione

se fossi un balcanico, se fossi un balcone

ma siccome non sono croato né un balcone balcano

io non capisco perché tutti quanto continuano insistentemente a suonare questa musica di merda

ma comunque… prima di cantare una canzone balcanosa

ricordati di fare una cosa:

lanciare un’invettiva ai danni del capitalismo

(megafono con voce di Mengoni)

“Allora noi vogliamo dedicare questa canzone contro il capitalismo, è ora dire basta col lavoro che sfrutta tutti. Devono capire che hanno rotto le palle i padroni, perché le masse operaie… Roma non vi sento fatevi sentire, siete tantissimi!”

Corre lu guaglione dentro al centro sociale

corre lu poliziotto che lo vuole acchiappare

corre lu metalmeccanico che brandisce una biella

corre quella col piercing che non è tanto bella

Complesso del primo maggio

che vi stanno i cantanti

che in due vorrebbero essere l’unico là davanti

non mi riferisco per forza ai Linea 77

ma i Linea 77 sono un ottimo esempio

E all’improvviso parte una canzone tipo Linea 77

(voce di Mengoni)

“Canto ioo” “Noo, canto iooo”

“Tocca a me tu avevi cantato primaa” “Ma un pezzo più corto”

“Non mi stare davanti non mi cantare sopra” “Ti invito a lasciare tutto”

“Rispetto la vostra decisione di farci da parte” “Nooo, mi faccio da parte io”

E poi arriva il complesso che valorizza il territorio

impara quattro accordi ci costruisce un repertorio

e senza motivo c’è un percussionista ghanese

che è stato ricollocato in un complesso pugliese

E all’improvviso parte una canzone tipo Van de Sfroos

La figlia del padrone voleva far l’amore

con tre cassaintegrati sul comò

Ma il padrùn fa la frittada

ghe ne dà minga al cassaintegrada

Dalle belle braghe bianche alla fine le palanche non gli dà

Ma prima di cantare una canzone vandesfrosa

ricordati di dire una cosa:

(voce di Eugenio Finardi)

“Il Primo Maggio è fatto di gioia ma anche di noia”

(Zingarella)

Scusate signori siamo un complesso tanto povero

andate tutti in Piazza San Giovanni del concerto Primo Maggio

ovviamente poi guardate concerto

noi veniamo in vostre case e vi facciamo appartamento e cacca sul letto

grazie mille tutti

Complesso del mezzogiorno lu complesso del mezzogiorno

vedrai che al primo maggio suoni intorno a mezzogiorno

Complesso tipo Bregović complesso tipo Bregović

vedrai che al Primo Maggio suoni intorno al primo pomerigg

Complesso con due cantanti tipo Linea 77

cantate uno alla volta che nessuno ci rimette

Complesso del territorio lu complesso del territorio

impara altri quattro accordi che raddoppi il repertorio

Complessi del Primo Maggio più importanti

tipo Negramaro e Jovanotti

sappiate che voi siete i pesci grossi

e prima si esibiscon gli avannotti

Informazioni su Marco Vignolo Gargini

Marco Vignolo Gargini, nato a Lucca il 4 luglio 1964, laureato in Filosofia (indirizzo estetico) presso l’Università degli Studi di Pisa. Lavora dal 1986 in qualità di attore e regista in rappresentazioni di vario genere: teatro, spettacoli multimediali, opere radiofoniche, letture in pubblico. Consulente filosofico e operatore culturale, ha scritto numerose opere di narrativa tra cui i romanzi "Bela Lugosi è morto", Fazi editore 2000 e "Il sorriso di Atlantide", Prospettiva editrice 2003, i saggi "Oscar Wilde – Il critico artista", Prospettiva editrice 2007 e "Calciodangolo", Prospettiva editrice 2013, nel 2014 ha pubblicato insieme ad Andrea Giannasi "La Guerra a Lucca. 8 settembre 1943 - 5 settembre 1944", per i tipi di Tra le righe libri, nel 2016 è uscito il suo "Paragrafo 175- La memoria corta del 27 gennaio", per i tipi di Tra le righe libri; è traduttore di oltre una trentina di testi da autori come Poe, Rimbaud, Shakespeare, Wilde. Nel 2005 il suo articolo "Le poète de sept ans" è stato incluso nel 2° numero interamente dedicato a Arthur Rimbaud sulla rivista Cahiers de littérature française, nata dalla collaborazione tra il Centre de recherche sur la littérature français du XIX siècle della Università della Sorbona di Parigi e l’Università di Bergamo. È stato Presidente dell’Associazione Culturale “Cesare Viviani” di Lucca. Molte sue opere sono presenti sul sito www.romanzieri.com. Il suo blog è https://marteau7927.wordpress.com/ ****************** Marco Vignolo Gargini, born in Lucca July 4, 1964, with a degree in Philosophy (Aesthetic) at the University of Pisa. He works since 1986 as an actor and director in representations of various kinds: theater, multimedia shows, radio plays, readings in public. Philosophical counselor and cultural worker, has written numerous works of fiction, including the novels "Bela Lugosi è morto", Fazi Editore 2000 and "Il sorriso di Atlantide," Prospettiva editrice 2003, essays "Oscar Wilde - Il critico artista," Prospettiva editrice in 2007 and "Calciodangolo" Prospettiva editrice in 2013, in 2014 he published together with Andrea Giannasi "La guerra a Lucca. September 8, 1943 - September 5, 1944," for the types of Tra le righe libri, in 2016 he published "Paragrafo 175 - La memoria corta del 27 gennaio", for the types of Tra le righe libri; He's translator of more than thirty texts by authors such as Poe, Rimbaud, Shakespeare, Wilde. In 2005 his article "The poète de sept ans" was included in the 2nd issue entirely dedicated to Arthur Rimbaud in the journal "Cahiers de littérature française II", a collaboration between the Centre de recherche sur la littérature français du XIX siècle the Sorbonne University Paris and the University of Bergamo. He was President of the Cultural Association "Cesare Viviani" of Lucca. Many of his works are on the site www.romanzieri.com. His blog is https://marteau7927.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Musica. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Elio e le Storie Tese – Complesso del Primo Maggio

  1. laurin42 ha detto:

    Come ogni festa santificata nella banalita’ straripa di buoni propositi ormai stereotipati !
    Abolirei la festa e gli stereotipati, in mancanza di altro i propositi potrebbero diventare realta’!!
    Comunque excellent+++++!
    Love
    L

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...