Il libro di Zǒng Báichī XXXVIII

Zong báichi 38

«Quanti nomi sai dare alla sera? E al tramonto? Per quanto ti sforzi, non ci sarà un solo nome a racchiudere la bellezza di una giornata che volge alla fine e induce al riposo. Se vuoi conoscere la pace di quel momento rivolgiti agli uccelli, a tutte le creature che conoscono il trapassare della luce e scandiscono con la loro pausa la quiete del crepuscolo.

Noi, che nominiamo tutto, sconvolgiamo tutto, illuminiamo le tenebre e oscuriamo il chiarore, forziamo la natura a nascondersi, a rinunciare al suo ciclo perenne. Siamo artefici di paradossi, salvo poi piangere gli effetti delle mostruose creazioni che abbiamo realizzato, convinti di essere padroni della terra e del cielo.

Non chiedermi nomi. Noi siamo acqua anonima, aria anonima, flebile fuoco. Questo una rondine lo sa meglio di noi. Nel silenzio che segue il suo garrire sono scritte le pagine a noi ignote di una storia infinita. Quel poco o niente che ci resta lo annotiamo per paura che ci sfugga. Ci sfuggirà comunque, perché tutto verrà travolto, inondato, incenerito per tornare al suo stato aurorale.

Inutile il nostro quotidiano sforzo per restare. Solo chi ha appreso l’arte dell’abbandono ha una possibilità di riunirsi all’alveo naturale. Solo l’oblio può salvarci. La memoria, il sigillo che ci inchioda, serve per rammentare le nostre malefatte. Ma quando torneremo a unirci agli elementi, come fanno senza danno tutte le creature che popolano la terra, ci sarà il silenzio della pace, l’armonia perfetta che non ha nome.

Tutto ciò che è stato detto diventerà un suono indistinto. Tutto ciò che è stato scritto sarà cibo per un topolino o una tarma. Illusi di rimanere, rimarremo perdendoci nella sera.»

© Marco Vignolo Gargini

Informazioni su Marco Vignolo Gargini

Marco Vignolo Gargini, nato a Lucca il 4 luglio 1964, laureato in Filosofia (indirizzo estetico) presso l’Università degli Studi di Pisa. Lavora dal 1986 in qualità di attore e regista in rappresentazioni di vario genere: teatro, spettacoli multimediali, opere radiofoniche, letture in pubblico. Consulente filosofico e operatore culturale, ha scritto numerose opere di narrativa tra cui i romanzi "Bela Lugosi è morto", Fazi editore 2000 e "Il sorriso di Atlantide", Prospettiva editrice 2003, i saggi "Oscar Wilde – Il critico artista", Prospettiva editrice 2007 e "Calciodangolo", Prospettiva editrice 2013, nel 2014 ha pubblicato insieme ad Andrea Giannasi "La Guerra a Lucca. 8 settembre 1943 - 5 settembre 1944", per i tipi di Tra le righe libri, nel 2016 è uscito il suo "Paragrafo 175- La memoria corta del 27 gennaio", per i tipi di Tra le righe libri; è traduttore di oltre una trentina di testi da autori come Poe, Rimbaud, Shakespeare, Wilde. Nel 2005 il suo articolo "Le poète de sept ans" è stato incluso nel 2° numero interamente dedicato a Arthur Rimbaud sulla rivista Cahiers de littérature française, nata dalla collaborazione tra il Centre de recherche sur la littérature français du XIX siècle della Università della Sorbona di Parigi e l’Università di Bergamo. È stato Presidente dell’Associazione Culturale “Cesare Viviani” di Lucca. Molte sue opere sono presenti sul sito www.romanzieri.com. Il suo blog è https://marteau7927.wordpress.com/ ****************** Marco Vignolo Gargini, born in Lucca July 4, 1964, with a degree in Philosophy (Aesthetic) at the University of Pisa. He works since 1986 as an actor and director in representations of various kinds: theater, multimedia shows, radio plays, readings in public. Philosophical counselor and cultural worker, has written numerous works of fiction, including the novels "Bela Lugosi è morto", Fazi Editore 2000 and "Il sorriso di Atlantide," Prospettiva editrice 2003, essays "Oscar Wilde - Il critico artista," Prospettiva editrice in 2007 and "Calciodangolo" Prospettiva editrice in 2013, in 2014 he published together with Andrea Giannasi "La guerra a Lucca. September 8, 1943 - September 5, 1944," for the types of Tra le righe libri, in 2016 he published "Paragrafo 175 - La memoria corta del 27 gennaio", for the types of Tra le righe libri; He's translator of more than thirty texts by authors such as Poe, Rimbaud, Shakespeare, Wilde. In 2005 his article "The poète de sept ans" was included in the 2nd issue entirely dedicated to Arthur Rimbaud in the journal "Cahiers de littérature française II", a collaboration between the Centre de recherche sur la littérature français du XIX siècle the Sorbonne University Paris and the University of Bergamo. He was President of the Cultural Association "Cesare Viviani" of Lucca. Many of his works are on the site www.romanzieri.com. His blog is https://marteau7927.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Letteratura, Libri, Sisohpromatem. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...