Enzo Trapani – Hai visto mai?… (1973) – C’era una volta la tv 19

lola falana

   Lola Falana, grande soubrette statunitense di origine cubana scoperta da Sammy Davis Jr, fu molto apprezzata a Las Vegas durante alcuni suoi shows da agenti dello spettacolo italiani e subito portata nel nostro paese per diventare una grande star della televisione. Il suo debutto alla Rai è datato 1 aprile 1967, nella trasmissione diretta da Antonello Falqui Sabato Sera, un varietà di dieci puntate in onda sul canale Nazionale. In quella occasione Lola Falana fu ospite fissa insieme a Mina, Rocky Roberts e Franca Valeri. Sei anni dopo venne richiamata per realizzare un altro varietà, sempre in prima serata sul Nazionale, affiancando Gino Bramieri, reduce da una cura dimagrante che lo avevo snellito notevolmente (50 chili di meno rispetto al peso forma di 125 dei tempi de L’amico del giaguaro). Otto puntate scritte da Italo Terzoli ed Enrico Vaime dal titolo Hai visto mai?… (un modo di dire in voga, forse nel ricordo di un verso di Leo Chiosso della famosa canzone Parole, parole, parole cantata da Mina con Alberto Lupo un anno prima), con la direzione musicale di Marcello Di Martino, le coreografie di Don Lurio e la regia inconfondibile di Enzo Trapani, ormai impostosi a livello nazionale con le sue edizioni del fortunato programma estivo Senza Rete. Già dalla sigla d’apertura si vide lo zampino del regista romano: Lola Falana, inserita in un contesto scenografico psichedelico creato da Gaetano Castelli, vestiva costumi sgargianti di Enrico Rufini e danzava al ritmo di un brano rhythm and soul in pieno stile americano rispondendo ogni tanto con un “Aha ha” a una voce maschile fuori campo distorta che la invitava, non troppo velatamente, ad avere un incontro “galante”. Questa sigla, che fece epoca per la sua novità, fu poi parodiata dallo stesso Gino Bramieri durante il programma ottenendo un’ilarità irresistibile, ma certificando anche una forma fisica eccezionale dell’attore milanese dovuta al suo dimagrimento. Bramieri fu il fulcro della trasmissione, la sua comicità disseminata in tutta la trasmissione disponeva della sigla finale per raccontare in modo magistrale le sue barzellette. Tanti gli ospiti di Hai visto mai?…, tra cui Mina, Elton John, e un super molleggiatissimo Adriano Celentano che duettò proprio con Lola Falana. L’indice di gradimento del programma fu molto alto, Enzo Trapani si impose definitivamente per la sua direzione moderna, serrata, musicalmente in linea con le tendenze contemporanee, ricca di idee e di soluzioni scenografiche che portarono il varietà televisivo degli anni ’70 a un’autentica rivoluzione stilistica preconizzando già il nuovo taglio dei programmi di intrattenimento dalla riforma della Rai del 1975 in poi.

Marco Vignolo Gargini

Informazioni su Marco Vignolo Gargini

Marco Vignolo Gargini, nato a Lucca il 4 luglio 1964, laureato in Filosofia (indirizzo estetico) presso l’Università degli Studi di Pisa. Lavora dal 1986 in qualità di attore e regista in rappresentazioni di vario genere: teatro, spettacoli multimediali, opere radiofoniche, letture in pubblico. Consulente filosofico e operatore culturale, ha scritto numerose opere di narrativa tra cui i romanzi "Bela Lugosi è morto", Fazi editore 2000 e "Il sorriso di Atlantide", Prospettiva editrice 2003, i saggi "Oscar Wilde – Il critico artista", Prospettiva editrice 2007 e "Calciodangolo", Prospettiva editrice 2013, nel 2014 ha pubblicato insieme ad Andrea Giannasi "La Guerra a Lucca. 8 settembre 1943 - 5 settembre 1944", per i tipi di Tra le righe libri, nel 2016 è uscito il suo "Paragrafo 175- La memoria corta del 27 gennaio", per i tipi di Tra le righe libri; è traduttore di oltre una trentina di testi da autori come Poe, Rimbaud, Shakespeare, Wilde. Nel 2005 il suo articolo "Le poète de sept ans" è stato incluso nel 2° numero interamente dedicato a Arthur Rimbaud sulla rivista Cahiers de littérature française, nata dalla collaborazione tra il Centre de recherche sur la littérature français du XIX siècle della Università della Sorbona di Parigi e l’Università di Bergamo. È stato Presidente dell’Associazione Culturale “Cesare Viviani” di Lucca. Molte sue opere sono presenti sul sito www.romanzieri.com. Il suo blog è https://marteau7927.wordpress.com/ ****************** Marco Vignolo Gargini, born in Lucca July 4, 1964, with a degree in Philosophy (Aesthetic) at the University of Pisa. He works since 1986 as an actor and director in representations of various kinds: theater, multimedia shows, radio plays, readings in public. Philosophical counselor and cultural worker, has written numerous works of fiction, including the novels "Bela Lugosi è morto", Fazi Editore 2000 and "Il sorriso di Atlantide," Prospettiva editrice 2003, essays "Oscar Wilde - Il critico artista," Prospettiva editrice in 2007 and "Calciodangolo" Prospettiva editrice in 2013, in 2014 he published together with Andrea Giannasi "La guerra a Lucca. September 8, 1943 - September 5, 1944," for the types of Tra le righe libri, in 2016 he published "Paragrafo 175 - La memoria corta del 27 gennaio", for the types of Tra le righe libri; He's translator of more than thirty texts by authors such as Poe, Rimbaud, Shakespeare, Wilde. In 2005 his article "The poète de sept ans" was included in the 2nd issue entirely dedicated to Arthur Rimbaud in the journal "Cahiers de littérature française II", a collaboration between the Centre de recherche sur la littérature français du XIX siècle the Sorbonne University Paris and the University of Bergamo. He was President of the Cultural Association "Cesare Viviani" of Lucca. Many of his works are on the site www.romanzieri.com. His blog is https://marteau7927.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Televisione. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...