Il libro di Zǒng Báichī XXIII

Zong báichi 23

   «Vuoi toglierti la vita?»

   «Perché dovrei tenermela?»

   «Hai solo fretta e non sai attendere che la morte sopraggiunga secondo i suoi tempi?»

   «Lei viene solo nel momento sbagliato…»

   «Quindi vuoi imporle le tue urgenze?»

   «Non sopporto più l’idea di sopravvivere!»

   «Cosa ti è successo?»

   «Ho perduto tutto ciò che avevo: il terremoto si portò via i miei genitori, ma fui salvato da anime buone. Misi su una famiglia dopo tanti sacrifici, l’alluvione me l’ha affogata e ha spazzato via la mia casa, il mio terreno, ogni cosa. Sono rimasto solo e senza più niente…»

   «Sei rimasto tu!»

   «E cosa ci faccio qui?»

   «Io non lo so, ma tu interrogati. Trova un motivo per non darti la morte, anche il più banale…»

   «Perché? È vietato uccidersi?»

   «No, non è vietato, ma se puoi evitalo per amarti ancora una volta e concederti una possibilità in più!»

   «E se non ci riuscissi?»

   «Provaci, non ti costa niente.»

   «Non condividi l’idea del suicidio?»

   «Attento! Non sono qui per salvarti o farti la predica! La tua volontà io la rispetto, se posso ricordarti che c’è ancora un margine lo faccio, però l’ultima scelta spetta a te.»

   «Ma tu mi hai fermato mentre stavo per uccidermi!»

   «Ti ho dato solo qualche minuto in più, ora sta a te decidere se ti è piaciuto vivere questi momenti o no.»

   «Non ho più scopi…»

   «Allora te ne darò uno. Seguimi nei miei spostamenti, osserva ancora la natura, gli uomini, le cose, dammi una mano con la tua disperazione. Insegnami anche l’arte del non voler più vivere.»

   E fu così che Zǒng Báichī trovò in Yìxiàng Sǐwáng un compagno nei suoi viaggi.

© Marco Vignolo Gargini

Informazioni su Marco Vignolo Gargini

Marco Vignolo Gargini, nato a Lucca il 4 luglio 1964, laureato in Filosofia (indirizzo estetico) presso l’Università degli Studi di Pisa. Lavora dal 1986 in qualità di attore e regista in rappresentazioni di vario genere: teatro, spettacoli multimediali, opere radiofoniche, letture in pubblico. Consulente filosofico e operatore culturale, ha scritto numerose opere di narrativa tra cui i romanzi "Bela Lugosi è morto", Fazi editore 2000 e "Il sorriso di Atlantide", Prospettiva editrice 2003, i saggi "Oscar Wilde – Il critico artista", Prospettiva editrice 2007 e "Calciodangolo", Prospettiva editrice 2013, nel 2014 ha pubblicato insieme ad Andrea Giannasi "La Guerra a Lucca. 8 settembre 1943 - 5 settembre 1944", per i tipi di Tra le righe libri, nel 2016 è uscito il suo "Paragrafo 175- La memoria corta del 27 gennaio", per i tipi di Tra le righe libri; è traduttore di oltre una trentina di testi da autori come Poe, Rimbaud, Shakespeare, Wilde. Nel 2005 il suo articolo "Le poète de sept ans" è stato incluso nel 2° numero interamente dedicato a Arthur Rimbaud sulla rivista Cahiers de littérature française, nata dalla collaborazione tra il Centre de recherche sur la littérature français du XIX siècle della Università della Sorbona di Parigi e l’Università di Bergamo. È stato Presidente dell’Associazione Culturale “Cesare Viviani” di Lucca. Molte sue opere sono presenti sul sito www.romanzieri.com. Il suo blog è https://marteau7927.wordpress.com/ ****************** Marco Vignolo Gargini, born in Lucca July 4, 1964, with a degree in Philosophy (Aesthetic) at the University of Pisa. He works since 1986 as an actor and director in representations of various kinds: theater, multimedia shows, radio plays, readings in public. Philosophical counselor and cultural worker, has written numerous works of fiction, including the novels "Bela Lugosi è morto", Fazi Editore 2000 and "Il sorriso di Atlantide," Prospettiva editrice 2003, essays "Oscar Wilde - Il critico artista," Prospettiva editrice in 2007 and "Calciodangolo" Prospettiva editrice in 2013, in 2014 he published together with Andrea Giannasi "La guerra a Lucca. September 8, 1943 - September 5, 1944," for the types of Tra le righe libri, in 2016 he published "Paragrafo 175 - La memoria corta del 27 gennaio", for the types of Tra le righe libri; He's translator of more than thirty texts by authors such as Poe, Rimbaud, Shakespeare, Wilde. In 2005 his article "The poète de sept ans" was included in the 2nd issue entirely dedicated to Arthur Rimbaud in the journal "Cahiers de littérature française II", a collaboration between the Centre de recherche sur la littérature français du XIX siècle the Sorbonne University Paris and the University of Bergamo. He was President of the Cultural Association "Cesare Viviani" of Lucca. Many of his works are on the site www.romanzieri.com. His blog is https://marteau7927.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Cultura, Letteratura, Libri, Sisohpromatem, Traduzioni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...