Cosa vuol dire la parola Sisohpromatem

Imm

   Controllando le statistiche del mio blog ho notato che tra i termini ricercati nel motore di ricerca c’era anche “cosa vuol dire la parola sisohpromatem”. Bene, forse è giunto il momento di dire brevemente da dove nasce la parola che dà il nome al mio blog. Intanto, la parola non l’ho inventata io, è stata già usata da una scrittrice americana, Kit Reed, nata nel 1932, in un suo breve racconto, dal titolo appunto Sisohpromatem, pubblicato nel 1967 all’interno di Best SF Stories from New Worlds, un’antologia di brevi storie di fantascienza. Purtroppo non ho avuto modo di leggere il racconto e non mi risulta vi siano traduzioni in italiano (magari prima o poi la farò io, se nessuno mi precede…) Com’è possibile vedere, Sisohpromatem è il contrario di Metamorphosis, la parola inglese corrispondente alla nostra “metamorfosi”, dal greco μεταμόρφωσις, ossia trasformazione, cambiamento di forma. Personalmente, ho trovato la parola ascoltando nel 1983 Areknames di Franco Battiato, brano inserito all’interno di Pollution (1972), secondo album in studio dell’autore siciliano. All’interno del refrain di Areknames si sente un testo molto probabilmente cantato al contrario che fa più o meno così. “Atenoi paretelevu sisohpromatem mereit nor faledetrem”. Il suono della sibilante s di “sisohpromatem” mi colpì moltissimo, poi, in un secondo tempo, capii che si trattava della parola “metamorphosis” al contrario. Su consiglio di un mio compagno di scuola, che ringrazio ancora infinitamente, misi su una specie di piccolo movimento avanguardistico che si chiamava appunto Sisohpromatem. L’idea era quella di creare liberamente prendendo spunto dagli esempi dei dadaisti e surrealisti, attraverso composizioni scritte e elaborazioni sonore. Quell’idea di “metamorfosi della metamorfosi” non mi ha più abbandonato, è diventata una sorta di filosofia di vita, di atteggiamento scettico nei confronti di tutto ciò che si presentava come assoluto, incontrovertibile. Ricordo il periodo 1983-85 come uno dei miei più belli proprio perché intorno al Sisohpromatem si creò un gruppo di ragazzi che amavano sperimentare e divertirsi in modo molto originale e artistico. Oggi, che non sono più un ragazzo, almeno anagraficamente, continuo a discutere, cercare di vedere, definire la realtà guardandola da più punti di vista senza rintanarmi in una pretesa metafisica (pretesa che è patrimonio anche e soprattutto di chi intende superare la metafisica e poi ragiona e si comporta metafisicamente). Mi è sembrato naturale battezzare il mio blog usando la parola Sisohpromatem e tentando di sperimentare ancora. Anche il simbolo che vedete risale a quel periodo. Io continuo a provarci, più che altro è quel ragazzo degli anni ’80 che me lo suggerisce (e aveva ragione!).

mvg

Informazioni su Marco Vignolo Gargini

Marco Vignolo Gargini, nato a Lucca il 4 luglio 1964, laureato in Filosofia (indirizzo estetico) presso l’Università degli Studi di Pisa. Lavora dal 1986 in qualità di attore e regista in rappresentazioni di vario genere: teatro, spettacoli multimediali, opere radiofoniche, letture in pubblico. Consulente filosofico e operatore culturale, ha scritto numerose opere di narrativa tra cui i romanzi "Bela Lugosi è morto", Fazi editore 2000 e "Il sorriso di Atlantide", Prospettiva editrice 2003, i saggi "Oscar Wilde – Il critico artista", Prospettiva editrice 2007 e "Calciodangolo", Prospettiva editrice 2013, nel 2014 ha pubblicato insieme ad Andrea Giannasi "La Guerra a Lucca. 8 settembre 1943 - 5 settembre 1944", per i tipi di Tra le righe libri, nel 2016 è uscito il suo "Paragrafo 175- La memoria corta del 27 gennaio", per i tipi di Tra le righe libri; è traduttore di oltre una trentina di testi da autori come Poe, Rimbaud, Shakespeare, Wilde. Nel 2005 il suo articolo "Le poète de sept ans" è stato incluso nel 2° numero interamente dedicato a Arthur Rimbaud sulla rivista Cahiers de littérature française, nata dalla collaborazione tra il Centre de recherche sur la littérature français du XIX siècle della Università della Sorbona di Parigi e l’Università di Bergamo. È stato Presidente dell’Associazione Culturale “Cesare Viviani” di Lucca. Molte sue opere sono presenti sul sito www.romanzieri.com. Il suo blog è https://marteau7927.wordpress.com/ ****************** Marco Vignolo Gargini, born in Lucca July 4, 1964, with a degree in Philosophy (Aesthetic) at the University of Pisa. He works since 1986 as an actor and director in representations of various kinds: theater, multimedia shows, radio plays, readings in public. Philosophical counselor and cultural worker, has written numerous works of fiction, including the novels "Bela Lugosi è morto", Fazi Editore 2000 and "Il sorriso di Atlantide," Prospettiva editrice 2003, essays "Oscar Wilde - Il critico artista," Prospettiva editrice in 2007 and "Calciodangolo" Prospettiva editrice in 2013, in 2014 he published together with Andrea Giannasi "La guerra a Lucca. September 8, 1943 - September 5, 1944," for the types of Tra le righe libri, in 2016 he published "Paragrafo 175 - La memoria corta del 27 gennaio", for the types of Tra le righe libri; He's translator of more than thirty texts by authors such as Poe, Rimbaud, Shakespeare, Wilde. In 2005 his article "The poète de sept ans" was included in the 2nd issue entirely dedicated to Arthur Rimbaud in the journal "Cahiers de littérature française II", a collaboration between the Centre de recherche sur la littérature français du XIX siècle the Sorbonne University Paris and the University of Bergamo. He was President of the Cultural Association "Cesare Viviani" of Lucca. Many of his works are on the site www.romanzieri.com. His blog is https://marteau7927.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Sisohpromatem. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Cosa vuol dire la parola Sisohpromatem

  1. Pingback: Sisohpromatem 1983-2013 | Sisohpromatem (Marco Vignolo Gargini)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...