È tutta colpa di Pisapia!

moratti

fonte: http://violapost.wordpress.com/

226923_204396952936148_100000975353632_566193_3925510_n

   È ormai il tormentone di questi giorni in attesa del ballottaggio di domenica prossima per l’elezione del Sindaco di Milano: è tutta colpa di Pisapia! I sostenitori del candidato della sinistra hanno fatto loro questa battuta per confezionare una pagina su Facebook dove sbeffeggiano questa autentica ossessione di Letizia Moratti, Sindaco uscente del centro-destra (lo speriamo vivamente!), e dei suoi accoliti, con una raccolta di battute in cui si accusa Giuliano Pisapia di qualsiasi delitto, anche retroattivamente (tipo «…Quando Gesù disse “questa sera qualcuno di voi mi tradirà” si riferiva a Pisapia….», o «Pisapia ha suggerito a uno dei Re Magi di portare la Mirra perché sapeva che San Giuseppe era allergico»). La pagina attualmente raccoglie più di 50.000 iscritti, ma il numero è destinato a crescere vorticosamente.  (http://www.facebook.com/pages/E-tutta-colpa-di-Pisapia/203365593032087) A quanto pare il la a questo tormentone lo ha dato Red Ronnie, al secolo Gabriele Ansaloni (conduttore televisivo che si occupa di musica pop e fa il piccolo guru sin dai tempi della trasmissione Fininvest degli anni ’80 Be bop a lula), il quale si è legato al dito la presunta cancellazione dell’evento LiveMi 2011  ad opera dell’eventuale neo-Sindaco Pisapia e ha espresso il proprio disappunto in rete… la pagina di Red Ronnie su Facebook è stata immediatamente invasa da commenti e sfottò, costringendo l’amministratore ha chiudere la bacheca… Ma se vediamo il volantino in alto, realizzato e distribuito dal comitato elettorale Letizia Moratti, non siamo poi lontani dal parossismo dei burloni di Facebook: Giuliano Pisapia, secondo questo volantino, sarebbe causa di qualsiasi sfascio futuro sulla base di una visione antiproibizionista, libertina, anarcoide… non si spiega in che consiste questa visione, si agita semplicemente lo spauracchio per spaventare gli elettori, secondo le consuete metodologie mediatiche che non lanciano bottiglie Molotov ma cercano di deprogrammare le menti degli ingenui di turno procurando un allarme ingiustificato… fare ricorso al tema della famiglia e dei valori cattolici per demonizzare l’avversario è ormai un cliché del centro-destra… peccato che moltissimi esponenti moralizzatori del centro-destra non siano un esempio morale da seguire, almeno secondo i dettami del Catechismo della Chiesa Cattolica Apostolica Romana: onorevoli, senatori, esponenti politici tout court che hanno divorziato, anche più di una volta, o sono inquisiti dalla Giustizia per vari reati, o hanno scheletri nell’armadio ben più corposi di quelli attribuiti a Pisapia (il comunista che mangia i bambini…). Ma si sa, i sepolcri imbiancati guardano sempre la pagliuzza nell’occhio altrui e non vedono la trave nel proprio…

Informazioni su Marco Vignolo Gargini

Marco Vignolo Gargini, nato a Lucca il 4 luglio 1964, laureato in Filosofia (indirizzo estetico) presso l’Università degli Studi di Pisa. Lavora dal 1986 in qualità di attore e regista in rappresentazioni di vario genere: teatro, spettacoli multimediali, opere radiofoniche, letture in pubblico. Consulente filosofico e operatore culturale, ha scritto numerose opere di narrativa tra cui i romanzi "Bela Lugosi è morto", Fazi editore 2000 e "Il sorriso di Atlantide", Prospettiva editrice 2003, i saggi "Oscar Wilde – Il critico artista", Prospettiva editrice 2007 e "Calciodangolo", Prospettiva editrice 2013, nel 2014 ha pubblicato insieme ad Andrea Giannasi "La Guerra a Lucca. 8 settembre 1943 - 5 settembre 1944", per i tipi di Tra le righe libri, nel 2016 è uscito il suo "Paragrafo 175- La memoria corta del 27 gennaio", per i tipi di Tra le righe libri; è traduttore di oltre una trentina di testi da autori come Poe, Rimbaud, Shakespeare, Wilde. Nel 2005 il suo articolo "Le poète de sept ans" è stato incluso nel 2° numero interamente dedicato a Arthur Rimbaud sulla rivista Cahiers de littérature française, nata dalla collaborazione tra il Centre de recherche sur la littérature français du XIX siècle della Università della Sorbona di Parigi e l’Università di Bergamo. È stato Presidente dell’Associazione Culturale “Cesare Viviani” di Lucca. Molte sue opere sono presenti sul sito www.romanzieri.com. Il suo blog è https://marteau7927.wordpress.com/ ****************** Marco Vignolo Gargini, born in Lucca July 4, 1964, with a degree in Philosophy (Aesthetic) at the University of Pisa. He works since 1986 as an actor and director in representations of various kinds: theater, multimedia shows, radio plays, readings in public. Philosophical counselor and cultural worker, has written numerous works of fiction, including the novels "Bela Lugosi è morto", Fazi Editore 2000 and "Il sorriso di Atlantide," Prospettiva editrice 2003, essays "Oscar Wilde - Il critico artista," Prospettiva editrice in 2007 and "Calciodangolo" Prospettiva editrice in 2013, in 2014 he published together with Andrea Giannasi "La guerra a Lucca. September 8, 1943 - September 5, 1944," for the types of Tra le righe libri, in 2016 he published "Paragrafo 175 - La memoria corta del 27 gennaio", for the types of Tra le righe libri; He's translator of more than thirty texts by authors such as Poe, Rimbaud, Shakespeare, Wilde. In 2005 his article "The poète de sept ans" was included in the 2nd issue entirely dedicated to Arthur Rimbaud in the journal "Cahiers de littérature française II", a collaboration between the Centre de recherche sur la littérature français du XIX siècle the Sorbonne University Paris and the University of Bergamo. He was President of the Cultural Association "Cesare Viviani" of Lucca. Many of his works are on the site www.romanzieri.com. His blog is https://marteau7927.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Politica. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...