Libri: tre mesi in Italia

 

Libro

   Mercoledì 23 marzo 2011 a Roma, alla Biblioteca Casanatese, è stato presentato il rapporto sull’acquisto e lettura da ottobre a dicembre 2010 eseguito dall’Istituto di ricerca Nielsen su commissione del Centro per il libro e la lettura. Il presidente del Centro Gian Arturo Ferrari ha esposto i dettagli di questa importante indagine facendo rilevare che il nostro paese, forse, sta riavvicinandosi al libro. Prossimamente saranno pubblicati, nel novembre 2011 e nel marzo 2012, i rapporti annuali e dell’anno solare. L’indagine si è svolta coinvolgendo un campione di 3000 famiglie in tutta Italia per ogni mese, con un totale di 9000 famiglie complessive. Il questionario è stato compilato da ogni individuo di età maggiore ai 14 anni per un totale di 5600 rispondenti ogni mese. La suddivisione geografica è stata ripartita in quattro aree: Area 1, Liguria, Lombardia, Piemonte e Valle d’Aosta; Area 2, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Trentino alto Adige e Veneto; Area 3, Centro Italia e Sardegna; Area 4, sud Italia e Sicilia. Gli indicatori riguardano la cosiddetta Affluency socioeconomica, suddivisa in quattro classi, e il Life stages, ossia l’evoluzione del contesto familiare nel corso della vita.

   Sintetizzando: il 33% degli italiani (17 milioni) ha comperato almeno un libro nel trimestre considerato, le donne (34% della popolazione) superano gli uomini (31% della popolazione); la fascia d’età con maggiori acquisti è quella compresa tra i 25 e i 34 anni (46%), seguita da quella tra i 35 e i 44 anni (41%), ultimi i maggiori di 65 anni (21%); l’area geografica risultata prima è la 1 (37%), seguita a ruota dalla 2 (36%) e 3 (35%), fanalino di coda la 4 (25%); riguardo l’istruzione media il 59% degli acquirenti ha la laurea, il 43% un diploma, il 32% la licenza media e il 15% la licenza elementare; in media ogni acquirente ha acquistato 2,84 libri nel trimestre ottobre-dicembre; il libro cartaceo ha ancora la prevalenza rispetto all’e-book con 16,9 milioni contro lo 0,3; per il 58% il genere prediletto è la narrativa e la letteratura (il 20% libri gialli, polizieschi, spionaggio o thriller, il 19% romanzi che non rientrano nelle categorie precedenti, ultimi generi acquistati la poesia e il teatro con l’1% ciascheduno).

   Tutti i dati dell’indagine si possono trovare presso il sito del Centro per il libro e la lettura: http://www.cepell.it/listaCompleta.xhtm

© Marco Vignolo Gargini

Informazioni su Marco Vignolo Gargini

Marco Vignolo Gargini, nato a Lucca il 4 luglio 1964, laureato in Filosofia (indirizzo estetico) presso l’Università degli Studi di Pisa. Lavora dal 1986 in qualità di attore e regista in rappresentazioni di vario genere: teatro, spettacoli multimediali, opere radiofoniche, letture in pubblico. Consulente filosofico e operatore culturale, ha scritto numerose opere di narrativa tra cui i romanzi "Bela Lugosi è morto", Fazi editore 2000 e "Il sorriso di Atlantide", Prospettiva editrice 2003, i saggi "Oscar Wilde – Il critico artista", Prospettiva editrice 2007 e "Calciodangolo", Prospettiva editrice 2013, nel 2014 ha pubblicato insieme ad Andrea Giannasi "La Guerra a Lucca. 8 settembre 1943 - 5 settembre 1944", per i tipi di Tra le righe libri, nel 2016 è uscito il suo "Paragrafo 175- La memoria corta del 27 gennaio", per i tipi di Tra le righe libri; è traduttore di oltre una trentina di testi da autori come Poe, Rimbaud, Shakespeare, Wilde. Nel 2005 il suo articolo "Le poète de sept ans" è stato incluso nel 2° numero interamente dedicato a Arthur Rimbaud sulla rivista Cahiers de littérature française, nata dalla collaborazione tra il Centre de recherche sur la littérature français du XIX siècle della Università della Sorbona di Parigi e l’Università di Bergamo. È stato Presidente dell’Associazione Culturale “Cesare Viviani” di Lucca. Molte sue opere sono presenti sul sito www.romanzieri.com. Il suo blog è https://marteau7927.wordpress.com/ ****************** Marco Vignolo Gargini, born in Lucca July 4, 1964, with a degree in Philosophy (Aesthetic) at the University of Pisa. He works since 1986 as an actor and director in representations of various kinds: theater, multimedia shows, radio plays, readings in public. Philosophical counselor and cultural worker, has written numerous works of fiction, including the novels "Bela Lugosi è morto", Fazi Editore 2000 and "Il sorriso di Atlantide," Prospettiva editrice 2003, essays "Oscar Wilde - Il critico artista," Prospettiva editrice in 2007 and "Calciodangolo" Prospettiva editrice in 2013, in 2014 he published together with Andrea Giannasi "La guerra a Lucca. September 8, 1943 - September 5, 1944," for the types of Tra le righe libri, in 2016 he published "Paragrafo 175 - La memoria corta del 27 gennaio", for the types of Tra le righe libri; He's translator of more than thirty texts by authors such as Poe, Rimbaud, Shakespeare, Wilde. In 2005 his article "The poète de sept ans" was included in the 2nd issue entirely dedicated to Arthur Rimbaud in the journal "Cahiers de littérature française II", a collaboration between the Centre de recherche sur la littérature français du XIX siècle the Sorbonne University Paris and the University of Bergamo. He was President of the Cultural Association "Cesare Viviani" of Lucca. Many of his works are on the site www.romanzieri.com. His blog is https://marteau7927.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Libri. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...