Fiaccolata 25 aprile 2009

25 APRILE 2009

Il momento che vive il nostro Paese è uno dei più delicati della sua storia recente.

Le difficoltà economiche, le tensioni sociali, l’aumento delle disuguaglianze, il diffondersi dell’intolleranza, il riemergere virulento di forze che si ispirano ancor oggi al fascismo ed al nazismo, rischiano di mettere in discussione i fondamenti stessi del nostro vivere civile.

E’ proprio in questo momento che il 25 aprile assume un valore simbolico, se possibile, ancora più forte e vitale.

Il 25 aprile non ricordiamo soltanto le formazioni partigiane socialiste, comuniste, cattoliche, del Partito d’Azione che combatterono per mesi sulle nostre montagne; i militari che si schierarono al fianco degli eserciti Alleati e quelli che pagarono con la vita, al fronte e nei campi di concentramento nazisti, il loro rifiuto di aderire alla Repubblica Sociale Italiana; gli antifascisti torturati dalla Gestapo ed i civili innocenti trucidati dalle SS e dalle bande repubblichine.

Insieme al sacrificio della parte migliore del Paese, che seppe resistere e sconfiggere la barbarie nazifascista, che seppe lottare per consentire alle generazioni che seguirono di vivere libere, noi ricordiamo la nascita della nostra democrazia.

I valori di libertà e giustizia, di uguaglianza e solidarietà su cui è stata costruita la nostra Costituzione devono essere difesi ora e sempre come la vera ragion d’essere comune a tutti.

Purtroppo, invece, siamo costretti ad assistere quotidianamente a continui attacchi, spesso condotti in maniera subdola e strumentale, alla Costituzione e ad i suoi contenuti fondamentali, alla compressione delle libertà, al disprezzo della giustizia sociale e dell’eguaglianza, al condizionamento dell’informazione, alla negazione della realtà storica, alla omologazione pretestuosa tra chi scelse di lottare per la libertà e chi si rese complice dei crimini del nazismo.

Questo è il motivo per cui chiediamo agli antifascisti, a tutti coloro che hanno a cuore le sorti della democrazia, di mobilitarsi perché il 25 aprile, oggi più che mai, sia una data che sappia unirci attorno ai valori della nostra storia e della nostra Costituzione.

Invitiamo i cittadini tutti, i partiti, le associazioni, le organizzazioni sindacali a partecipare alla fiaccolata che la sera del 24 percorrerà le vie del centro storico sostando nei luoghi simbolo della resistenza.

IL 24 APRILE ALLE ORE 21

CONCENTRAMENTO IN PIAZZA SAN MICHELE

Coordinamento Cittadino Antifascista – Lucca

Adesioni: Arci, Cgil, Cobas, Osservatorio per la pace del Comune di Capannoni, Scuola per la Pace della Provincia di Lucca, Libera, Istituto Storico della Resistenza e dell’età Contemporanea, Rifondazione Comunista, Giovani Comunisti, Partito Democratico, Sinistra Democratica, Verdi, PdCi, Ambiente e Futuro, Sinistra per Capannori, Emergency, Equinozio

Informazioni su Marco Vignolo Gargini

Marco Vignolo Gargini, nato a Lucca il 4 luglio 1964, laureato in Filosofia (indirizzo estetico) presso l’Università degli Studi di Pisa. Lavora dal 1986 in qualità di attore e regista in rappresentazioni di vario genere: teatro, spettacoli multimediali, opere radiofoniche, letture in pubblico. Consulente filosofico e operatore culturale, ha scritto numerose opere di narrativa tra cui i romanzi "Bela Lugosi è morto", Fazi editore 2000 e "Il sorriso di Atlantide", Prospettiva editrice 2003, i saggi "Oscar Wilde – Il critico artista", Prospettiva editrice 2007 e "Calciodangolo", Prospettiva editrice 2013, nel 2014 ha pubblicato insieme ad Andrea Giannasi "La Guerra a Lucca. 8 settembre 1943 - 5 settembre 1944", per i tipi di Tra le righe libri, nel 2016 è uscito il suo "Paragrafo 175- La memoria corta del 27 gennaio", per i tipi di Tra le righe libri; è traduttore di oltre una trentina di testi da autori come Poe, Rimbaud, Shakespeare, Wilde. Nel 2005 il suo articolo "Le poète de sept ans" è stato incluso nel 2° numero interamente dedicato a Arthur Rimbaud sulla rivista Cahiers de littérature française, nata dalla collaborazione tra il Centre de recherche sur la littérature français du XIX siècle della Università della Sorbona di Parigi e l’Università di Bergamo. È stato Presidente dell’Associazione Culturale “Cesare Viviani” di Lucca. Molte sue opere sono presenti sul sito www.romanzieri.com. Il suo blog è https://marteau7927.wordpress.com/ ****************** Marco Vignolo Gargini, born in Lucca July 4, 1964, with a degree in Philosophy (Aesthetic) at the University of Pisa. He works since 1986 as an actor and director in representations of various kinds: theater, multimedia shows, radio plays, readings in public. Philosophical counselor and cultural worker, has written numerous works of fiction, including the novels "Bela Lugosi è morto", Fazi Editore 2000 and "Il sorriso di Atlantide," Prospettiva editrice 2003, essays "Oscar Wilde - Il critico artista," Prospettiva editrice in 2007 and "Calciodangolo" Prospettiva editrice in 2013, in 2014 he published together with Andrea Giannasi "La guerra a Lucca. September 8, 1943 - September 5, 1944," for the types of Tra le righe libri, in 2016 he published "Paragrafo 175 - La memoria corta del 27 gennaio", for the types of Tra le righe libri; He's translator of more than thirty texts by authors such as Poe, Rimbaud, Shakespeare, Wilde. In 2005 his article "The poète de sept ans" was included in the 2nd issue entirely dedicated to Arthur Rimbaud in the journal "Cahiers de littérature française II", a collaboration between the Centre de recherche sur la littérature français du XIX siècle the Sorbonne University Paris and the University of Bergamo. He was President of the Cultural Association "Cesare Viviani" of Lucca. Many of his works are on the site www.romanzieri.com. His blog is https://marteau7927.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Politica. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...