Follia gratis 45

24 7 2017

Immagine | Pubblicato il di | Lascia un commento

Senza parole?

A leggere le parole che troverete nell’immagine, pubblicate in un giornale on line, chiunque, dotato di un certo qual senso del rispetto, della decenza e del buon gusto, non riuscirebbe a credere ai suoi occhi, si stupirebbe all’idea che si possa spacciare per “giornalismo” un articolo del genere. Il guaio è che questo non rappresenta un esempio isolato all’interno della testata La Gazzetta di Lucca. Pezzi del genere, anche più scurrili e violenti, vengono regolarmente inseriti dal direttore nella sua personale rubrica Ce n’è anche per Cecco a cena. Non si capisce come finora non siano stati presi provvedimenti nei confronti dell’autore e responsabile di detta testata. Davvero la libertà di stampa può giustificare l’uso della tastiera in codesta maniera? Noi, come più volte detto, vogliamo anche la libertà dalla stampa, ossia poter interloquire con certi personaggi e far capire loro che non posseggono una licenza infinita di offendere e mentire pur di farsi leggere. Non parliamo poi di chi, istigato da simili esempi, si sente in diritto di sparare a zero, augurare la morte, insultare attraverso i commenti annessi ai giornali on line, sui social network etc.. Siamo giunti all’apoteosi di ciò che Umberto Eco sosteneva tempo fa. Ormai tutti possono dire tutto senza nessuna remora. A Napoli si dice scostumato. In italiano come si può definire un atteggiamento così? Siamo senza parole? Speriamo di no.

lgl

Pubblicato in Media e comunicazione | Lascia un commento

Tour de France Albo d’oro

froome_vincitore_afp

Anno Vincitore

1903 image Maurice Garin

1904 imageHenri Cornet

1905 imageLouis Trousselier

1906 imageRené Pottier

1907 imageLucien Petit-Breton

1908 imageLucien Petit-Breton

1909 imageFrançois Faber

1910 imageOctave Lapize

1911 imageGustave Garrigou

1912 image Odile Defraye

1913 imagePhilippe Thys

1914 imagePhilippe Thys

1915-18

1919 imageFirmin Lambot

1920 imagePhilippe Thys

1921 imageLéon Scieur

1922 imageFirmin Lambot

1923 imageHenri Pélissier

1924 image Ottavio Bottecchia

1925 image Ottavio Bottecchia

1926 imageLucien Buysse

1927 imageNicolas Frantz

1928 imageNicolas Frantz

1929 imageMaurice Dewaele

1930 imageAndré Leducq

1931 imageAntonin Magne

1932 imageAndré Leducq

1933 imageGeorges Speicher

1934 imageAntonin Magne

1935 imageRomain Maes

1936 imageSylvère Maes

1937 imageRoger Lapébie

1938 image Gino Bartali

1939 imageSylvère Maes

1940-46

1947 imageJean Robic

1948 image Gino Bartali

1949 image Fausto Coppi

1950 image Ferdi Kübler

1951 image Hugo Koblet

1952 image Fausto Coppi

1953 imageLouison Bobet

1954 imageLouison Bobet

1955 imageLouison Bobet

1956 imageRoger Walkowiak

1957 imageJacques Anquetil

1958 image Charly Gaul

1959 image Federico Bahamontes

1960 imageGastone Nencini

1961 imageJacques Anquetil

1962 imageJacques Anquetil

1963 imageJacques Anquetil

1964 imageJacques Anquetil

1965 imageFelice Gimondi

1966 imageLucien Aimar

1967 imageRoger Pingeon

1968 image Jan Janssen

1969 imageEddy Merckx

1970 imageEddy Merckx

1971 image Eddy Merckx

1972 imageEddy Merckx

1973 imageLuis Ocaña

1974 imageEddy Merckx

1975 imageBernard Thévenet

1976 imageLucien Van Impe

1977 imageBernard Thévenet

1978 imageBernard Hinault

1979 imageBernard Hinault

1980 imageJoop Zoetemelk

1981 imageBernard Hinault

1982 imageBernard Hinault

1983 imageLaurent Fignon

1984 imageLaurent Fignon

1985 imageBernard Hinault

1986 image Greg LeMond

1987 image Stephen Roche

1988 image Pedro Delgado

1989 image Greg LeMond

1990 image Greg LeMond

1991 imageMiguel Indurain

1992 imageMiguel Indurain

1993 imageMiguel Indurain

1994 imageMiguel Indurain

1995 imageMiguel Indurain

1996 image Bjarne Riis

1997 image Jan Ullrich

1998 image Marco Pantani

1999 Lance Armstrong

2000 Lance Armstrong

2001 Lance Armstrong

2002 Lance Armstrong

2003 Lance Armstrong

2004 Lance Armstrong

2005 Lance Armstrong

2006 Floyd Landis imageÓscar Pereiro

2007 imageAlberto Contador

2008 imageCarlos Sastre

2009 imageAlberto Contador

2010 Alberto Contador image Andy Schleck

2011 image Cadel Evans

2012 image Bradley Wiggins

2013 image Chris Froome

2014 image Vincenzo Nibali

2015 image Chris Froome

2016 image Chris Froome

2017 image Chris Froome

Pubblicato in Sport | Lascia un commento

Quadrifoglio

23 maggio 2017

 

Siamo sicuri che il quadrifoglio porti bene? Una ragazza me l’ha regalato due mesi fa appena fuori la Sortita di San Frediano a Lucca… Non la conoscevo, però il suo gesto mi ha quasi commosso. Stiamo ancora aspettando questa fortuna…

Pubblicato in Intrattenimento | 1 commento

arTown

arTown

arTown 2

Artown: la prima galleria d’arte moderna a Lucca

Si tratta della prima galleria di arte moderna che raccoglie, alla casermetta San Frediano, le fatiche dimenticate dei maggiori artisti lucchesi.

Il primo passo di un percorso che porterà ad un’esposizione contemporanea permanente a Palazzo Guinigi.

Uno spazio, ricavato sui due piani della casermetta, che ospita sessanta capolavori d’autore recuperati dall’associazione negli uffici e nei depositi comunali, dove sono rimasti negli ultimi quarant’anni, in seguito alla donazione che nel 1977 l’Associazione Lucchese di Arti Figurative fece al Comune.

Dalla pittura alla scultura, passando per la grafica: la collezione civica si compone di elementi diversi, nati dalla mano di artisti del primo Novecento, seguiti da un gruppo consistente di dipinti, sculture e disegni realizzati tra 1960 e il 1975, periodo di intenso fervore artistico e culturale anche a Lucca.

Info utili:

La mostra è stata inaugurata giovedì 8 giugno alle ore 16:00 e rimarrà aperta e visitabile tutti i giorni durante il periodo estivo, in orario 16-19.

Ingresso libero.

L’esposizione è promossa da Comune di Lucca e Opera delle Mura e curata dall’Associazione Culturale ArteinLucca.

Pubblicato in Arte | Lascia un commento

Germany

Germany

Immagine | Pubblicato il di | Lascia un commento

Pino Pelosi (28 giugno 1958 – 20 luglio 2017)

194054557-c4411a95-fba4-4bf8-843b-59c90948ac98

194921493-7f0b229f-42f9-4738-bf28-af67a8f67d81

Una storia sbagliata, come ricorda la canzone di Fabrizio De André, da riscrivere ancora, soprattutto quella di Giuseppe “Pino” Pelosi, unico condannato per l’omicidio di Pier Paolo Pasolini, scomparso a 59 anni dopo una lunga malattia. Il ragazzo di 17 anni delle borgate romane presente durante l’assassinio di Pasolini, Pino la “rana”, così soprannominato, e l’uomo che ha convissuto per tutta la vita da protagonista con una delle vicende più oscure e tragiche del Novecento italiano. La verità, nonostante la sentenza dei tribunali, non è stata appurata, la cassetta di sicurezza che la conterrebbe, secondo le indiscrezioni dell’avvocato di Pelosi, potrà anche essere aperta, ma non ci restituirà 42 anni di silenzi e la perdita di un patrimonio negato, distrutto sin da quel 2 novembre 1975, il patrimonio di un artista che avrebbe scritto, descritto nei film e nei media di massa il tramonto di una civiltà italiana e l’ingresso di una nuova epoca ancora oggi imperscrutabile.

A Pino Pelosi il nostro saluto e l’omaggio a un’altra perdita d’uomo che ci diminuisce.

Pubblicato in Media e comunicazione, Notizie | Lascia un commento